I Promessi Sposi - Saggio di Danza 2013Nel 1992 Massimo si avvicina alla danza grazie al gruppo di ballo Fantasy Rock di Bologna. In quegli anni conosce ed approccia la danza di tipo agonistico/sportivo ottenendo diversi riconoscimenti a livello nazionale e classificandosi nei primi posti nella sezione dei singoli maschili.
Nel 2001 si avvicina allo studio della danza classica seguendo le lezioni tenute da Silvia Raschi e Serena Zardini presso la scuola Esserdanza di San Biagio (Bologna). Nello stesso periodo studia danza modern jazz e hip hop seguendo i corsi di Rita Rambaldi presso la scuola Pianeta Danza di Cento (Ferrara).
Si perfeziona nella tecnica della danza modern jazz seguendo gli stage di Daniele Ziglioli, Silvio Oddi, Mauro Astolfi, Erika Silgoner, Alex Atzewi.
Prosegue lo studio della danza classica presso la scuola Balletto giovane di Bologna, sotto la direzione artistica di Carla Calcaterra.
La passione per la danza lo porta ad avvicinarsi allo studio della danza contemporanea seguendo stage di Fabrizio Monteverde, Arturo Cannistrà, Virgilio Sieni, Anna Albertarelli, Simona Bertozzi, Nicola Mascia e Matan Zamir, Constanza Macras. Attualmente frequenta le lezioni di danza contemporanea tenute da Nicola Laudati.
Nello stesso periodo segue anche stage di danza Hip Hop con Kris, Gus Bembery, Malika, Daniele Baldi.
Partecipa a diversi concorsi tra i quali “Concorso Internazionale di Treviso- 2007“ , “Danza in Fiera- 2007” di Firenze ,“Festivalballet- 2007” di Massa Carrara, “Orizzonte Danza” di Lizzano in Belvedere nel 2008.
Dal 2001 si occupa dell’insegnamento della danza Modern Jazz e Hip Hop presso alcune scuole di danza di Bologna e provincia.
Dal 2005 conduce un percorso di ricerca nell’ambito del teatro fisico presso il Teatro Comunale di Castello d’Argile (Bologna).
Nel 2009 entra a far parte della compagnia Laudati Danza dove partecipa alla produzione dello spettacolo “Loft: spazi in carne e ossa”.
Sempre nell’agosto del 2009 partecipa alla nuova produzione della compagnia le Supplici di Fabrizio Favale nello spettacolo “Stormo, Roccia, Bosco, Drago”.